L'hai voluta la carrozzina?

Mamme alle prese con baby-cronache semi-serie

Chi siamo

Ale(ssandra) Bravi e Ale(ssia) G., giornaliste per scelta e felicemente mamme per caso. Amiche. Una fiorentina, l’altra romana, si incontrano a Urbino e non si mollano più. Alessandra vive e lavora a Firenze, Alessia vive e lavora a Roma. Il 2012 è un anno di svolta per entrambe: mettono in cantiere due bambini che all’insaputa l’una dell’altra decidono di chiamare Pietro. E provano a raccontare come se la cavano tra ironia e realtà, sperando di coinvolgere altre mamme.

La prima a raccogliere l’invito è Ale(ssandra) Erriquez, nata a Bari, ha peregrinato da Potenza a Trento passando per Firenze, un po’ per giornalismo un po’ per conoscere i mondi racchiusi nelle persone. Poi ha deciso di fare l’uovo nella sua città, anzi due. È mamma innamorata di due figli.

Poi è il turno di Annalisa S. giornalista, moglie e neomamma stufa dei luoghi comuni.

Ad unirsi alla banda è ancora un’altra giornalista il cui nome inizia con la A. Si tratta di Antonella L., trentaduenne che, dopo diversi contratti a termine in piccole tv e quotidiani, ha smesso di rincorrere il lavoro perfetto e ha deciso di mettere in cantiere un bebè. Ha studiato a Roma, lavorato a Milano, ma è nata a Potenza ed ora vive a Piacenza (che fa anche rima). E’ diventata mamma della piccola Gloria a marzo.

“L’hai voluta la carrozzina” diventa internazionale! Ecco Daria S, giornalista pentita che si è data al freelansaggio da Londra per settimanali femminili italiani, pur di continuare a scrivere ma possilmente di banalità. E’ mamma di Mia.

Valentina C. ha 31 anni, vive in perenne movimento tra Firenze e Prato, dove lavora come odontoiatra. Mamma di Jacopo, e sempre in lotta contro il tempo, su invito di Alessandra si ritrova a scrivere dopo molto moltissimo tempo, ritrovando il piacere del “fare qualcosa solo per il piacere di farla”, sempre attraverso il filtro dell'(auto)ironia.

Poi tocca a Sara P., mamma bis e giornalista. Si sveglia ogni mattina sperando che la giornata duri 48 ore.

Da Sirolo arriva Francesca C., copywriter, ha lavorato per anni in un’agenzia di Milano scrivendo radio, spot e racconti. Per amore adesso vive a Sirolo dove continua ad occuparsi di comunicazione web, ma soprattutto è mamma di Tommi, che un’energia pura e indomabile!;-)) Le piace scrivere per lui e di lui.

Autrice di un altro blog mammesco, ceraunavodka.it, approda sulle nostre pagine Lucrezia S., 30 anni, mamma di un Nano, che però non si sente tanto mamma e nemmeno tanto bene…

Poi è il turno di Arianna N., giovane moglie ventottenne, responsabile marketing alla costante ricerca del tanto sospirato contratto a tempo indeterminato. Pigra e sognatrice, sempre col sorriso sulle labbra ma pronto a far posto a lacrime di commozione, che però svaniscono in fretta. Vive e lavora a Vigevano, città nella quale ha trovato anche l’amore. Aspirante mamma, spera a brevissimo.

A giugno del 2014 si unisce anche Annalisa L., 35enne ormai da parecchi mesi senza lavoro (ma felicemente in attesa di un bebè) ha lasciato la Garfagnana (sua terra natia) per studiare a Padova e nell’arco di 10 anni ha viaggiato molto tra erasmus e tirocini, sia in Europa che oltreoceano: si sente decisamente cosmopolita. Poi grazie al richiamo delle sue radici (e anche dell’amore che la stava aspettando) nel 2008 è rientrata alla base per sposarsi felicemente nel 2012. Ha lavorato come educatrice professionale nel sociale con tutte le fasce d’età, fino a quando ha deciso di iniziare un corso shiatsu… l’esistenza la sta conducendo su altri sentieri, creativa e romantica sognatrice, ha piena fiducia che tutto si sistemerà… in fondo l’ottimismo è il sale della vita!

Santa D.P. Dopo tanti anni passati tra uffici stampa e agenzie di comunicazione, all’arrivo della prima figlia, Tea, decide di cambiare vita: molla il lavoro e si mette a fare la mamma 24h. Ma non aveva capito niente di cosa volesse dire davvero lavorare! Così, dopo 3 anni e la nascita della secondogenita Alma, si rimette a “lavorare” e organizza eventi per mamme e bambini e sogna una scrivania… su cui addormentarsi!

Ed ecco Silvana S. che ha 31 anni, è mamma da quasi 3 anni, moglie da più di 5, giornalista da 8 e addetta stampa da circa 3. Vive e lavora nella terra dei vigneti, la Franciacorta, ma il vino non le piace. Le esperienze nelle varie redazioni le fanno dire “è meglio il mondo fuori”, il lavoro da addetto stampa le fa credere “è meglio quello dentro”, l’impiego da mamma le fa capire “è questo il peggiore dei lavori ma la migliore delle esperienze”. E ne vale la pena.

Anna P., 41enne, felicemente sposata da 17 anni, mamma da 8 anni di una bellissima principessa di 10 anni e da 3 anni e mezzo di un principe anche lui di 10 anni. Non vi tornano i conti? Semplice. I suoi figli arrivano dall’Etiopia, non nascono dalla pancia ma dal cuore. Oltre a fare la mamma e la moglie è impiegata amministrativa a tempo pieno. Coglie al volo l’invito sul blog perché le piace l’idea di raccontare qualcosa della sua meravigliosa famiglia multicolor.

Poi c’è Daphne, 35 anni, mamma di Niccolò e compagna di Mauro. Vive a Firenze, si occupa di comunicazione e aveva sempre dichiarato:”Un figlio, forse, dopo i 40 anni.” Oggi, senza dubbio, ama suo figlio in maniera smisurata. Ha voluto la carrozzina… e adora spingerla!

Francesca S., 37 anni, ricercatrice universitaria appassionata del suo lavoro e moglie felice. Ha talmente desiderato diventare mamma da affrontare tre viaggi per andare fino a San Pietroburgo a prendere la sua carrozzina (doppia!) e portarla con sé a Bari, dove vive. Da allora sono trascorsi più di due anni. Adesso è il momento di raccontarsi e raccontare questa nuova vita a quattro.

Agnese F., 24 anni e mamma di Pietro. Giornalista freelance. Spera di poter avere, assieme a Tommaso, almeno altri tre figli. Anche se lui non è d’accordo. Vive a Roma, dove è nata, dopo due anni di traslochi e cambiamenti tra Urbino, Arezzo, Firenze e Milano. Sogna di tornare, con Pietro, nella città che le ha rubato un pezzo di cuore: Firenze.

Valentina B., 34 anni, da febbraio è mamma di Olivia. Giornalista passata al lato oscuro della forza (gli uffici stampa), ha radici barghigiane e il cuore viola. Elio e Ernesto sono gli uomini della sua vita. Uno dei due non è un gatto. Prima o poi andranno tutti insieme a vivere a Lisbona.

Elisa P. ha 33 anni e vive con suo marito e il cane Goran sulla costa ionica salentina. Di mestiere fa la veterinaria e le piace scrivere sul suo blog https://croccantiny.wordpress.com/ storie che parlano di uomini e animali. Ma da quando la sua pancia ha iniziato ad essere abitata dalla creatura i temi dei suoi racconti sono improvvisamente cambiati.

 

Contatti: Per contattarci scrivete a lucchina@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: