Tua figlia sta crescendo e ci sono cose che te lo fanno capire benissimo. Non parlo del fatto che adesso pesa un sacco e fai fatica a camminare in giro con lei in braccio. E non parlo neanche della pila di vestiti che ormai le stanno stretti e della valanga di parole nuove che dice ogni giorno. Capisci che tua figlia sta diventando grande da comportamenti tipo questi:

  1. Adesso è lei che ti alza la maglia e ti fa le pernacchie sulla pancia
  2. Pur non avendo perso del tutto la sua tettadipendenza, ora dice «Gacie mamma» dopo una ciucciatina
  3. Se le metti qualche vestito che non le piace, si arrabbia e grida: «Butto! Togli mamma!»
  4. Ha iniziato a distinguere l’irreale dal reale. Quando racconti la favola dei tre porcellini, lei borbotta: «Lupo no pauia. Dottoie pauia». E cioè: «Il lupo non mi fa paura, il pediatra mi fa paura»
  5. E’ diventata una ruffiana. Quando ha fatto un guaio (tipo scrivere con la penna su tutte le sedie di casa), prima che tu possa sgridarla, ti stringe forte le gambe e bisbiglia con voce smielata: «Bene mamma». E come fai ad arrabbiarti dopo un «Ti voglio bene mamma»?
  6. Quando vuole guardare il tuo cellulare non la freghi più con un «E’ spento». Lei lo sa accendere, conosce l’icona di You Tube e sa come guardare una clip di Bob il treno
  7. Se qualche volta la lasci col papà poche ore per far valere il tuo diritto di bere una birra con le amiche in pace, quando torni fa l’offesa e ti punisce non permettendoti di cambiarla e metterle il pigiamino
  8. Devi stare attenta a come parli perché lei è un pappagallo. Dopo che hai detto «Che palle!» e lei lo ha ripetuto alla perfezione, ti è toccato introdurre la regola “parolacce ridotte al minimo”

Antonella L.

Annunci