Risveglio, colazione, far ritornare casa al “livello decenza”, aspettare che tuo marito esca da quel maledetto bagno, cambiare-lavare-vestire bimba, lavare e vestire te stessa al volo, prendere borsa senza dimenticare beni di prima necessità da fornire a tua figlia per evitare crisi in pubblico, uscire come una famigliola felice. Questa di solito è la mia domenica. E quella appena trascorsa sarebbe stata più o meno così, se solo mio marito non avesse avuto un’idea eccezionale. Tutto è partito dal mio semplice «Tre minuti e sono pronta!» e dalla compassionevole risposta di mio marito: «Se preferisci, esco io con Gloria e stiamo fuori un paio d’ore». Ovviamente la mia mente malata non ha visto un’opportunità di relax in questa proposta ed ha inviato alla mia bocca il comando di articolare tali parole: «Non è una cattiva idea. Così spolvero un po’, faccio un paio di lavatrici, pulisco il bagno, magari stiro». Ma per una volta la mente dell’uomo di casa ha concepito parole decisamente più sensate: «Ma perché non fai proprio niente? Fatti una doccia in santa pace e rilassati». Così ho fatto ed è stato rigenerante. E’ stata la perfetta domenica. Ho acceso la radio e sono stata in bagno un’ora e mezza. Mi sono fatta lo shampoo due volte, ho usato il balsamo e quantità industriali di bagnoschiuma. Finita la doccia, ho fatto una maschera idratante per il viso. Ripeto. Ho fatto una maschera idratante per il viso. Ho messo crema antirughe, contorno occhi e crema corpo. Mi sono fatta una piega degna di questo nome per un effetto molto diverso dal mio solito “esplosione bomba in testa” derivato dall’uso nudo e crudo del phon. Ho messo rimmel, matita, rossetto, smalto a mani e piedi. Donne che normalmente fate tutto ciò sappiate che vi invidio moltissimo.

Antonella L.

Annunci