Eccomi qua, Daphne, classe 1980, mamma di Niccolò da 19 mesi (nella vita non si misura niente in mesi tranne l’età dei propri figli, ci manca solo di calcolare giorni e ore!), ho voluto la carrozzina e ora provo a pedalare insieme a voi.

Questa notte verso le 2, come di consueto, Nicco si è fatto sentire e io, come di consueto, mi sono trasportata (è proprio una nuova facoltà motorea, tipo zombie) in camera sua. Lui si è riaddormentato in un nano secondo e io invece nella mezz’ora circa in cui sono rimasta sveglia mi sono domandata: “ma dove trovano le forze i genitori?” e soprattutto “dove erano tutte queste forze prima”?

Ho pensato a come era una mia giornata standard prima che venisse al mondo Nicco:

SVEGLIA: ORE 7.30 – 10 KILO-FORZE (D’ORA IN POI KF) – lavarsi, vestirsi, fare colazione

AL LAVORO:  8.30-18.30 CIRCA – 200 KF – ufficio stampa, eventi, pubbliche relazioni, telefonate, ecc.

PAUSA PRANZO: 13.30-14.30- 10KF – pranzo con i colleghi e/o passeggiata in centro e/o lettura libro al parco, varie ed eventuali

ORE SERALI: 19-23 CIRCA – 50KF – cena, tv e/o lettura, tempo libero con il mio compagno, qualche telefonata, social network, doccia, varie ed eventuali (molte varie e molte eventuali)

TOTALE DIARIA: 270 KF

Questa la giornata standard per non parlare del fine settimana con lunghi tempi dedicati a parrucchiere, pennichelle, cinema, mostre, eventi, cene, amici e chi più ne ha più ne metta.

Ed ecco la giornata tipo oggi:

SVEGLIA: ORE 7 – 100 KF – lavarsi e vestirsi; cambiare, lavare, vestire  colazione per Nicco, portarlo all’asilo

LAVORO: 8.30-17 – 250 KF – ufficio stampa, eventi, pubbliche relazioni, telefonate, ecc. – stesse attività in un’ora e mezzo di meno

PAUSA PRANZO: 13.15-14.15 – 100KF – prendere Nicco all’asilo portarlo a casa, brief per la baby sitter (che normalmente lo guarda dormire perché lui crolla dopo l’asilo), tornare al lavoro, un boccone al volo

ORE SERALI: 17.15-22 CIRCA – 250 KF – casa, giocare con Nicco, cena per lui e cena per noi, organizzare la casa e tutto ciò che serve  a Nicco (vestiti, appuntamenti vari, agenda incontri asilo, visite pediatriche, etc etc.), pigiama e addormentarlo verso le 21 (per fortuna in 5 minuti appoggia la testina e dorme)

TOTALE DIARIA: 700 KF

Ma quindi le persone hanno tutte queste kf in più prima di avere un figlio e le lasciano di scorta per il lieto evento o le generano a partire dalla nascita?

La mia risposta è “nell’uno e nell’altro” … l’uomo è un animale che si adegua e si evolve in base alle situazioni in una maniera incredibile … ma, e qui vengo al grande luogo comune della vita che per me rappresenta però la più grande verità “un figlio è capace di ricaricarti e rigenerarti di continuo”.

Eh si, perché nella lista di cose, mansioni e kf che sopra ho elencato in maniera fredda e riduttiva non c’è scritto che quando ti svegli il tuo bimbo ti abbraccia come una scimmietta e ti bacia, che quando vai a riprenderlo all’asilo ti corre incontro e grida mamma, che quando rientri alle 17 non vede l’ora di mostrarti un nuovo gioco e che torre altissima ha fatto con le costruzioni, e la sera a letto ti accarezza piano piano e prima di addormentarsi avvicina la sua schiena al tuo corpo come quando era nella pancia e siete di nuovo una cosa sola…

Quindi riepilogando: servono tante forze in più, questo è un dato di fatto. Alcune giornate sono storte alcune più dritte…  alcune ti sembra che non finiscano mai, altre scappano via come un lampo … ma le forze si trovano perché c’è chi ogni giorno le rigenera e lo fa nel migliore dei modi, passando dal cuore!

Daphne

Annunci