download

Ho sempre avuto la sensazione di vivere sospesa tra due stati temporali distinti: quello in cui il tempo passa veloce, cosi veloce che quando mi guardo indietro mi rendo conto che ne è passato tanto, ma non so spiegarmi come sia possibile che sia trascorso così in fretta, tanto in fretta che mi sembra che in realtà tutto sia iniziato ieri…  E quello in cui di tempo ne è passato poco, veramente poco, tipo solo qualche mese, e la sensazione è quella che l’eternità in confronto non sia niente.. tanto è passato lentamente.

Negli ultimi 9 mesi ho vissuto invece in un terzo tempo: il tempo dell’attesa. Indefinibile e allo stesso modo così chiaro e netto tanto da  meritare tutta l’attenzione e la consapevolezza di cui sono capace.. così unico nella vita di una donna… l’attesa di una creatura sconvolge qualsiasi riferimento temporale, non la do come verità assoluta ma per me è stato (ed è) così.

Ho vissuto in un tempo che mi è parso dilatarsi all’infinito, fatto di istanti che hanno composto ore e giorni e mesi che avrei voluto registrare costantemente per poterli rivivere in futuro, tanto sono stati pieni e densi. Fatti di cambiamenti continui, del corpo e della mente, ma soprattutto del cuore. Lo spessore del tempo si è fatto quasi impalpabile nonostante il suo trascorrere. Non so bene come spiegarmi ma una cosa la so con certezza: non mi sono mai sentita cosi viva in tutta la mia vita.

E’ stato un tempo di pace e benessere totale in cui non mi sono preoccupata di niente, non ho provato  ansia né stress, perché quello che ho cercato di fare ogni giorno è stato trasmettere tranquillità e amore alla mia creatura… tutto quello che lei, con la sua venuta, in un solo istante, ha trasmesso a me.

Adesso quel tempo sta per concludersi.. arriverà il momento in cui ci separeremo, nascerai dal mio ventre… e di nuovo il tempo si trasformerà.. riempiendosi di Te.

Annalisa L.

Annunci