misterobuffo2Eventi inspiegabili della vita con i bambini. Dopo i primi esiti, ecco i nuovi avvistamenti.

4. È sera, diciamo pure notte. I bimbi dormono, il senso del miracolo aleggia nella stanza, anche se manca ancora l’ultima poppata del piccolo. Metti in ordine la casa, la loro casa, riordinando la miriade di giocattoli. Chiudi i libri, metti i lego nella scatola, sistemi le marionette, i pentolini, spegni i giochi sonori… “Ciao ciao! Torna presto a giocare con me!”. Perché? Perché, se ti sto spegnendo proprio perché non ti voglio sentire?! Miracolo sfumato.

5. Che meraviglia quando culli il tuo bambino e lui, lentamente, dolcissimo, si addormenta fra le tue braccia, si abbandona a te. Lo stringi deliziandoti del suo sguardo di pace e del suo profumo di latte. Lo posi piano nella sua culla, lo dondoli ancora leggermente per assicurarti che cada in sonno profondo. È bellissimo, pensi. Ti giri con quella bellezza ancora negli occhi. E lui si sveglia.

6. Coliche, odiosissime coliche neonatali gli (e ti) tolgono il sonno, lo fanno strillare disperato per ore e tu vorresti piangere con lui, a volte lo fai pure. Lo metti pancia sotto, lo poggi sulla spalla, passeggi, saltelli, canti, lo baci, movimento ondulatorio, movimento sussultorio. Di nuovo pancia sotto, cambia canzone. Ma quando arriva qualche ospite, lui sta benissimo e tu fai la figura della pazza.

7. Luminari della scienza ancora studiano il fenomeno per cui un neonato percepisce il divano. Lo tieni allo stesso modo, lo culli con la stessa frequenza, respiri con la stessa intensità, sussurri allo stesso volume, ma lui se ne accorge. Se ti siedi, lui se ne accorge.

To be continued…

Alessandra Erriquez

Annunci