piotta

Il nano cresce ed è sempre più maschio.
Non so come funzioni il lato rosa della medaglia, ma nel caso del mio piccolo nano di 13   mesi   e 20 giorni so per certo che il cromosoma y sta prendendo il sopravvento.
Risultato? Combina e Incarna tutte le caratteristiche di un maschio medio della specie: “ER  PIOTTA”.
Ecco la sua giornata tipo:
1.  Si sveglia la mattina con alitosi gusto sottobosco: muschio licheno e tartufo (fortuna che c’ha solo sei denti) , e chiama sempre e comunque l’unica donna di casa, a ripetizione con voce sempre più alta e tono stizzito.
2.  Appena sveglio indica il seggiolone e si gratta la pancia. Non parla ma lo sguardo dice: “Donna, ho fame!”
3. Il lancio del boccolotto! Sua altezza reale aspetta che gli vengano disposti di fronte, a ventaglio, tutti i manicaretti pensati e cucinati per lui, in modo che possa scegliere e lanciare dalla balconata le cose che eventualmente non lo soddisfano (senza pietà!)
4. “E’ di suo gradimento sire?” La risposta non si fa attendere: “BUUUUUURPL!” (chiamarlo ruttino non sarebbe possibile, ve lo giuro!)
5.  “Patato giochiamo con le maracas e lo xilofono, a fare musica?” (provo con dolcezza)
Risposta: “SBREEEM, RI-SBREEM!!! E risatina! (Sottointeso: “Senti mamma che hai un figlio tra il filosofo e il musicista? ascolta la sua musica interiore…”)
6.  La musica interiore cambia improvvisamente di tonalità: da adagio a forte, a fortissimo… Io accelero e lui rallenta…il suo orecchio musicale ama ascoltarsi , il mio un po’ meno…
7. Il suo lato creativo per manifestarsi al meglio ha comunque bisogno di privacy: è nel bagno che la sua ispirazione raggiunge la massima potenza. Bernini per l’imponenza delle sue sculture, Pollock per quell’impulsività dirompente che coinvolge tutta la stanza, riempiendola di arte contemporanea
8. Sguardo soddisfatto del piccolo creativo: si guarda allo specchio con atteggiamento tra il vanitoso e il compiaciuto; Urlo di Munch e sguardo del terrore della sottoscritta costretta a raccogliere cotanta ispirazione e respirarne l’arte a pieni polmoni
9.  E tra un lavaggetto e l’altro, vuoi (come direbbe Lucianina) non scaramellarti il Walter? E allora… e tira, e pizzica… e ravana, e molla… e Daje e daje… “MOVI LA MANO DE QUA E DE La’ SUPERCAFONE ECCOLO QUA…”…e il bruchino spicca il volo!!!
10. Il riposo del guerriero…il nano soddisfatto barcolla come un ubriaco per casa alla ricerca del telecomando per accendere la tv e sdraiarsi sul divano…
Scusa, COATTOLO ma una sigarettina no?

F. Celi

Annunci