che-forza-papacc80E se ad un certo punto arriva il babbo e riesce in quella cosa in cui tu proprio non riuscivi? Sfatiamo un mito: solo la mamma sa sempre come comportarsi con il proprio figlio. No. Ci sono cose che i papà sanno fare meglio. Sarò stata fortunata, ma il mio compagno in alcuni casi è anche più bravo di me. A volte più paziente, più curioso, più intraprendente nello scoprire con Pietro cose nuove.

E poi, diciamocela tutta, oggi gli farei un monumento perché nei giorni scorsi si è intestardito nel far addormentare nostro figlio da solo nel lettino: il primo giorno gli è stato dietro un’ora tra pianti e giochi e alla fine c’è riuscito, ieri lo ha appoggiato e Pietro dopo poco ha preso sonno senza fare rimostranze, ma oggi ci ho provato io, senza crederci neanche un po’, e miracolo, il piccolo si è addormentato dopo 5 minuti che stava giocando con le sue apine.

“E’ una questione d’indipendenza” ci aveva detto il pediatra. E il mio compagno l’ha preso in parola. Io ci ho provato, giuro che ci ho provato. Ma poi, persa dietro al latte, le pappe, brodi e carne fresca da preparare, pannolini, bagnetti, ho sempre trovato più facile prenderlo in braccio appena si strofinava gli occhi, cullarlo e cantare un po’ e una volta addormentato metterlo nel suo lettino, rifiutandomi categoricamente di usare il metodo: “Lo metti giù e lo lasci piangere, poi si addormenta”. Uno, perché non mi pare proprio una gran cosa che un bimbo si addormenti piangendo, due perché Pietro ha una resistenza al pianto molto, molto forte.

Ora, non so se è accaduto il miracolo del lettino di Pietro, ma intanto mi godo questo primo traguardo che mio figlio ha segnato con il suo babbo. E ROSICO D’INVIDIA 🙂

Alessandra B.

Annunci